News dal Mondo

Immagine

  Martedì 06 Maggio 2014


  Power-One passa sotto il marchio ABB Il gruppo elvetico-svedese ABB ha annunciato che il segmento energie rinnovabili della propria filiale...   Leggi tutto...
Immagine

  Sabato 12 Aprile 2014


  Rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE)     Il 12/4/2014 e' entrato in vigore il D.lgs. 49/2014 che ha recepito la Direttiva 2012/19/UE sulla...   Leggi tutto...
Immagine

  Mercoledì 19 Marzo 2014


  Power One intende eseguire sugli inverter della famiglia TRIO degli aggiornamenti, al fine di migliorarne le prestazioni e garantirne l’elevato...   Leggi tutto...
Immagine

  Venerdì 28 Febbraio 2014


  ‘Nuova Sabatini’, anche il fotovoltaico rientra tra le spese ammissibili Il MSE ha recentemente pubblicato sul proprio sito internet la...   Leggi tutto...
Immagine

  Giovedì 23 Gennaio 2014


GSE: Ritiro dedicato: applicazione dei Prezzi minimi garantiti Il GSE comunica che, a decorrere dal 1° Gennaio 2014, come stabilito dall' art.1,...   Leggi tutto...

 52 visitatori online
GSE: chiarimenti iscrizione registro
Venerdì 07 Settembre 2012 00:00



Quinto Conto Energia, chiarimenti su iscrizione al Registro - avviso agli operatori



In relazione ai quesiti pervenuti in merito alla procedura di iscrizione al Registro, il GSE precisa quanto segue.

Impianti realizzati sugli edifici e sulle aree della Pubblica Amministrazione

Non sono soggetti all’obbligo di iscrizione al Registro e accedono direttamente alle tariffe incentivanti previste dal DM 5 maggio 2011 gli impianti realizzati su edifici pubblici e su aree delle amministrazioni pubbliche, di cui all’art. 1 comma 2 del D.lgs. 165/01, a condizione che:

  • l’edificio o l’area ove sono ubicati gli impianti siano di proprietà delle pubbliche amministrazioni già alla data di entrata in esercizio dell’impianto e per tutta la durata del periodo di incentivazione;

  • gli impianti entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2012.

Cause di esclusione dalla graduatoria

La graduatoria degli impianti rientranti nel limite di costo è formata applicando i criteri di priorità previsti dal DM 5 luglio 2012, utilizzando i dati e le informazioni di cui alle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà rese ai sensi del DPR 445/2000, della cui correttezza e veridicità il dichiarante assume piena ed esclusiva responsabilità.


Come previsto dal suddetto Decreto, il mancato inserimento dei documenti previsti ai fini dell’iscrizione comporta l’esclusione dalla graduatoria.

Il GSE, al fine di sensibilizzare gli operatori al caricamento corretto dei dati e dei documenti necessari, ritiene utile segnalare di seguito le cause più frequenti di possibile esclusione dalla graduatoria riscontrate nei precedenti registri:

  • mancata allegazione del documento di identità del sottoscrittore della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in corso di validità;

  • assenza della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà;

  • mancata sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà;

  • presenza di modifiche, integrazioni e/o alterazioni apportate manualmente alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà;

  • incertezza sul contenuto o sulla provenienza della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà o del documento di identità del sottoscrittore della dichiarazione, per difetto di elementi essenziali o per presenza di parti non leggibili.

Il GSE ricorda che l’applicazione informatica consente di verificare i documenti inseriti e, se necessario, di annullare la richiesta di iscrizione al Registro già inviata e di ripresentarne una nuova purché tali operazioni avvengano durante il periodo di apertura del Registro.

 

Fonte: GSE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
Design by D.Pioggia @ Tutti i diritti riservati